Uno sguardo alla East Side Gallery di Berlino: Un inno alla pace e alla libertà

  • di
East Side Gallery di Berlino cosa puoi vedere

La East Side Gallery è una galleria a cielo aperto a Berlino. È stata creata con le parti rimanenti del muro di Berlino alla fine del 1989, quando divenne chiaro che questo simbolo di divisione e separazione sarebbe stato abbattuto con la forza.

La East Side Gallery è un luogo unico pieno di opere d’arte dipinte sugli ultimi frammenti del muro rimasti dopo la sua caduta.

È diventata una delle attrazioni turistiche più popolari di Berlino, visitata da milioni di persone ogni anno da tutto il mondo.

Ma non tutti conoscono l’affascinante storia che si cela dietro questi dipinti – o anche cosa fare qui oltre ad ammirarli!

Questo post del blog, grazie all’aiuto dei colleghi di www.fondazione-einaudi.it, ti dirà tutto quello che c’è da sapere sulla visita alla East Side Gallery, incluso come arrivarci e dove trovare del buon cibo nelle vicinanze (e sì, ti daremo anche qualche idea per le cose da fare mentre sei lì!).

Qualche informazione su East Side Gallery

La East Side Gallery, che è un tratto del muro di Berlino situato in Mühlenstrasse a Berlino Est, è stata creata da artisti di tutto il mondo nel 1990 per celebrare la caduta della Germania Est e di Berlino Est.

Questa galleria è stata creata dopo che il regime della Germania dell’Est era crollato e c’erano molti artisti di graffiti che volevano mostrare quanto erano liberi ora.

C’erano già murales sul lato di Berlino Ovest di Berlino Est prima del 1990, ma non mostravano nulla della vita nella Germania Est.

La East Side Gallery può essere considerata un testamento di come i tedeschi dell’Est volevano la libertà proprio come la gente di Berlino Ovest.

Mentre la maggior parte dei visitatori di Berlino stanno correndo a testa bassa nel passato nazista, quando si fermano ad ammirare uno per uno i murales della East Side Gallery, tuttavia, percepiranno un ricco valore simbolico in questo lavoro.

Il ricordo della Guerra Fredda emerge anche da questi dipinti insieme ad altri anni drammatici che sono accaduti durante la storia, compreso il tempo in cui c’era tensione tra l’Unione Sovietica e gli Stati Uniti, come prima delle guerre mondiali 1 e 2 o dopo la caduta del Muro, che non è nemmeno così lontano.

Un monumento nazionale dichiarato per esso nel 1992 mostra come il significato storico importante dovrebbe essere considerato per quanto riguarda l’arte creata da molti artisti in tutto il mondo proprio dopo la caduta del muro stesso, rendendo un’attrazione che vale la pena di vedere almeno una volta, soprattutto se si vuole “ricordare e riflettere” sugli eventi della vita che si verificano.

Visitare la East Side Gallery

Si tratta di un un esempio molto importante di come l’arte può creare un forte messaggio che unisce le persone nella loro diversità, creando pace e libertà dove prima c’erano conflitti o divisioni. È lungo più di 1,3 km e fu creato nel 1981 da artisti di 16 paesi diversi.

La East Side Gallery consiste in graffiti che vanno da immagini in cui la gente protesta contro il governo a opere più astratte.

Si tratta di un’area enorme che comprende oltre 100.000 pezzi d’arte individuali che sono stati creati da artisti professionisti e dilettanti durante il periodo in cui la Germania orientale e occidentale erano separate da muri di cemento e l’Europa orientale era controllata dall’URSS.

Queste opere sono sopravvissute due decenni da quando il regime della Germania Est è caduto nel 1989.

Ora di fronte a una nuova minaccia: una società di investimento vuolecomprare il terreno dove si trova la East Side Gallery.

La East Side Gallery è diventata una delle destinazioni turistiche più popolari di Berlino e un luogo per varie attività non legate all’arte o alla cultura, come eventi sportivi e raduni di biciclette.

Una petizione è stata creata per fermare questo progetto; ora ha più di 4600 sostenitori che vorrebbero vederla preservata e non distrutta.

Il meglio dell’East Side Gallery

La East Side Gallery è una sezione del muro di Berlino che è stata dipinta da artisti di tutto il mondo.

Il risultato include 100 murales creati da diversi artisti (più di 100 pittori), alcuni dei quali sono diventati famosi in tutto il mondo come mostre nei musei.

Le opere riguardano la pace, la libertà e la solidarietà dopo il 1989, quando la guerra fredda finì con la caduta del muro.

Alcune delle opere più famose sono diventate popolari soggetti di cartoline.

Esempi sono The Mortal Kiss di Dimitrji Vrubel, che raffigura Erich Honecker e Leonid Brezhnev che si baciano sulla bocca, e Test the Best di Birgit Kinder, che mostra una Trabant (l’ex simbolo automobilistico della Germania Est) che si schianta contro il muro.

Questi dipinti riflettono la Berlino di oggi: si possono trovare da Oberbaum Brücke a Ostbanhof con immagini surreali graffiti slogan politici.

Illustrando un eclettico multiforme un po ‘bohemien atmosfera che si riflette in murales sotto protezione ora in corso di protezione da parte della legge.

Come visitare la East Side Gallery

La East Side Gallery è una grande galleria all’aperto che ammette i visitatori gratuitamente ed è aperta ogni giorno dell’anno a qualsiasi ora.

Si possono ammirare tutti i dipinti camminando lungo la East Side Gallery da Warschauer Strasse o dalla Stazione Est.

Senza la conoscenza della storia della Germania dell’Est, capire il significato più profondo dietro questi murales colorati sarebbe difficile, quindi si raccomanda di fare un tour dell’arte di strada con una guida esperta che condividerà storie, aneddoti personali e fatti interessanti su questo luogo.

Attualmente ospita tre diversi tour a tema: storia della East Side Gallery, storia degli artisti della East Side Gallery, restauro della East Side Gallery e futuro.

Se vuoi fare più ricerche, puoi prenotare un tour privato con uno degli artisti della di questo importante monumento e sentire direttamente da lui perché questo luogo è così significativo per Berlino.

Dove si trova?

Leggi anche  L'incredibile Bode Museum: La collezione di arte e storia europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *