L’incredibile Bode Museum: La collezione di arte e storia europea

  • di
Bode Museum Berlino

E’ difficile trovare un buon museo a Berlino, soprattutto se si tratta di un viaggio breve.

Il Bode Museum presenta un’incredibile collezione di sculture del mondo antico e dell’arte paleocristiana che vi lascerà a bocca aperta.

Se vuoi vedere una delle collezioni più impressionanti di scultura greca e romana in tutta Europa, questo è il museo che fa per te!

C’è anche un po’ di arte bizantina che è davvero interessante.

Non avrete problemi a muovervi perché ci sono cartelli ovunque che vi dicono dove si trova ogni mostra. Se ti trovi a Berlino ti consiglio anche di non perderti la East Side Gallery, ci abbiamo scritto anche un articolo dedicato.

Qualche cenno sul Bode Museum

Il Bode Museum, progettato dall’architetto Ernst von Ihne e completato nel 1904, è uno dei musei dell’Isola dei Musei di Berlino.

Originariamente chiamato Kaiser-Friedrich-Museum in onore dell’imperatore Federico III, ma ribattezzato in onore del suo primo curatore Wilhelm von Bode quando fu riaperto nel 2006 dopo una profonda ristrutturazione.

Fedele alla filosofia di Von Bodes, secondo cui l’arte dovrebbe essere mescolata insieme, indipendentemente dal fatto che provengano da periodi o paesi diversi, questo museo ha un’incredibile varietà di pezzi, alcuni dei quali risalgono al 3000 a.C.

La collezione nel museo

La presentazione delle collezioni è organizzata sia geograficamente che cronologicamente: un primo piano dedicato all’arte ortodossa bizantina del nord dell’Europa, mentre i pezzi gotici dell’Europa meridionale sono esposti al secondo piano.

Le sculture italiane esposte al Bode Museum sono varie e interessanti per il loro simbolismo, stile, data di creazione o artista.

C’è una scultura di Pietro Bernini del 1615 chiamata Satiro e Pantera in cui ha catturato la ferocia con un’eleganza ariosa; quest’opera si trova a Roma.

Un altro scultore fiorentino Tacca, Tarquinio e Lucrezia, raffigura sia la violenza che la sensualità tra due amanti presi l’uno dall’altro, mentre ritrae anche il dolore attraverso gli spettatori che assistono a ciò che accade a loro senza poter fermare nulla.

Il Münzkabinett ospita una delle più grandi collezioni numismatiche del mondo.

Con una collezione di 500.000 pezzi che abbraccia migliaia di anni di storia, dall’Asia Minore fino ai giorni nostri, detiene un archivio inestimabile per gli storici che studiano le antiche civiltà che usavano le monete come valuta principale.

Dove si trova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *