Come pulire il forno a Microonde – 4 Tecniche + 1 per pulire alla perfezione ed eliminare i cattivi odori

  • di
Come pulire forno a microonde

Per preservarne il funzionamento, oltre che per garantire una cottura ottimale, è necessario igienizzare il forno a microonde frequentemente: vediamo insieme dei metodi, naturali e sicuri, per pulire in modo efficace questo elettrodomestico.

Il forno a microonde ha rivoluzionato la cucina moderna; tramite questo elettrodomestico è possibile cuocere numerose pietanze in tempi piuttosto brevi. Se ancora sei indeciso se acquistarlo o meno, ti consiglio di leggere il nostro articolo dedicato a quale forno a microonde acquistare, ti darà sicuramente una mano nella scelta.

Rispetto alle cotture tradizionali, il forno a microonde consente quindi una cottura più veloce e pratica.

Come tutti gli elettrodomestici, però, anche il forno a microonde richiede una particolare ed attenta manutenzione: si raccomanda infatti, di pulire ed igienizzare con frequenza, quindi almeno una volta alla settimana, l’interno e l’esterno del forno.

Utilizzando detersivi specifici è possibile sgrassare con facilità l’esterno, eliminando l’eventuale polvere ed altre sostanze che possono accumularsi nel tempo.

Altro discorso per l’interno che, essendo a contatto con alimenti e pietanze, deve essere pulito dopo ogni utilizzo, con soluzioni naturali e sicure.

Pulire il microonde con il limone

Per una pulizia profonda e duratura, uno dei rimedi più utilizzati è proprio il limone che, grazie alle sue naturali proprietà antibatteriche, rappresenta una valida alternativa, utile per sgrassare, igienizzare e detergere qualsiasi superficie.

In un recipiente diluisci in una parte di acqua del succo di limone (in ugual misura) ed aziona il forno per 3 minuti, fino a quando la miscela non raggiungerà la temperatura di ebollizione.

A questo punto, per completare la pulizia, basterà asciugare il vapore prodotto passando un panno in microfibra inumidito.

Pulire il forno a microonde con l’aceto di vino

In alternativa al limone, seguendo il medesimo procedimento, si può utilizzare il classico aceto da cucina: diluite quindi un cucchiaio di aceto in un recipiente con dell’acqua, azionate per circa 3 minuti il microonde ed asciugate il vapore con un panno.

In particolare, l’aceto, grazie alle sue proprietà sgrassanti e antibatteriche, è spesso utilizzato per igienizzare e lucidare quelle superfici che entrano in contatto con cibi ed alimenti.

È possibile, inoltre, combinare l’azione dell’aceto con quella del limone per creare una miscela maggiormente igienizzante, da utilizzare per pulire e sgrassare il forno a microonde in modo più approfondito.

Pulire il forno a microonde con il bicarbonato di sodio

Un’altra soluzione molto utilizzata per pulire il microonde è il bicarbonato: anche in questo caso, basterà sciogliere tre cucchiai di bicarbonato in un recipiente con dell’acqua, azionare quindi il microonde ed attendere che il vapore prodotto dalla miscela svolga un’azione naturalmente sgrassante ed igienizzante.

Concludi la pulizia asciugando il vapore con un panno in microfibra: a fine lavaggio, il forno sarà splendente e pulito, pronto per essere utilizzato.

Come eliminare cattivi odori

Se il tuo forno presenta degli odori sgradevoli, puoi mettere al suo interno un recipente contenente del bicarbonato: lascialo lì per una notte ed, al mattino, pulisci le pareti del forno utilizzando uno dei metodi precedentemente illustrati.

In alternativa puoi creare un’infusione fatta con limone ed arancia; i vapori prodotti dalla miscela elimineranno, oltre che i residui di sporco dalle pareti, anche il cattivo odore.

Per un risultato ugualmente efficace, è possibile sostituire il limone e l’arancia con del caffè in polvere, da scaldare per circa 5 minuti al massimo della temperatura. Ricordiamo che, come il limone e l’arancia, anche il caffè in polvere (o i fondi) devono essere diluiti in acqua e posti in un recipiente adatto al microonde.

Alcuni consigli per pulire il forno in modo efficace

Prima di effettuare qualsiasi operazione di pulizia del forno è importante seguire alcuni accorgimenti, utili per preservare il funzionamento dell’intero elettrodomestico.

Per prima cosa è fondamentale effettuare un lavaggio del piatto di vetro presente nel microonde: utilizza del classico detersivo per piatti in modo da eliminare velocemente qualsiasi residuo di cibo che può depositarsi al suo interno.

Non utilizzate mai spugne abrasive che possono danneggiare le superfici del forno; preferisci quindi panni morbidi in microfibra o in cotone.

Quando effettui l’operazione di asciugatura del vapore fai attenzione alla temperatura del forno, se troppo calda aspetta qualche minuto e, soprattutto, si consiglia di staccare la spina dall’alimentazione.

Inoltre, per pulire il forno internamente, non bisogna mai utilizzare detersivi chimici che, a lungo andare e se non correttamente sciacquati, potrebbero rappresentare un pericolo per la nostra salute.

I loro vapori, infatti, potrebbero mischiarsi facilmente con i cibi posti all’interno del microonde.

Al contrario, i detersivi chimici possono essere utilizzati per pulire tutte le superfici esterne del microonde.

Leggi anche  Forno A Microonde Bosch: I Migliori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *