Quale Affettatrice Scegliere

  • di
Quale affettatrice scegliere

In cucina ci sono una vagonata di strumenti che possono rendere la preparazione del cibo una vera e propria passeggiata.

Ad esempio?

L’affettatrice.

Sì, lo so.

Penserai che questo è uno strumento professionale che viene usato soltanto in salumeria o nei grandi negozi alimentari.

Cosa te ne fai di un’affettatrice dentro casa?

Non preoccuparti.

Ho scritto questo articolo apposta.

E non solo.

Voglio svelarti i segreti per capire chiaramente quale affettatrice scegliere.

E credimi.

Le affettatrici sono degli strumenti davvero utilissimi.

Ma se sei nuovo in questo campo può essere molto difficile capire quale affettatrice acquistare.

Ma ora basta chiacchiere.

Cominciamo.

Scegliere Affettatrice: Cosa Devi Tenere In Considerazione

Per scovare le affettatrici migliori sul mercato è necessario avere un metodo.

Prima di tutto, devi sapere che questi accessori sono suddivisi per fasce di prezzo.

È chiaro.

Ci sono prodotti che costano un sacco: hanno delle caratteristiche eccezionali e sono perfetti in molte occasioni.

Ma sicuramente non vorrai spendere troppi soldi per la tua prima affettatrice.

È normale.

Sai cosa devi fare?

Devi trovare il giusto compromesso tra qualità e prezzo.

Ma poi ci sono anche altri dettagli da tenere in considerazione per scegliere affettatrice migliore.

Per esempio?

Il design del modello.

Dimenticati dell’enorme affettatrice per salumi fatta completamente in metallo e pesantissima.

I modelli pensati per l’uso nella cucina dentro casa hanno un aspetto completamente diverso.

Sono prodotti leggeri, con un aspetto minimale e si sposano alla perfezione con i colori della cucina.

Ma non è soltanto questione di bellezza.

Dal design dell’affettatrice puoi capire anche il diametro di taglio di cui dispone.

E questo non è un dettaglio da sottovalutare.

Perché?

Ti faccio un esempio.

L’affettatrice idea di fascia media dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • Buona struttura
  • Ergonomia
  • Struttura in plastica resistente (ancora meglio se ibrido tra plastica e metallo)

E di solito la lama per il taglio supera tranquillamente i 17 centimetri.

Ma se vuoi un consiglio affettatrice di fascia alta, c’è un particolare che non devi assolutamente trascurare.

Cioè?

Devi assicurarti che il modello che ti interessa sia fatto interamente in metallo.

È vero: le affettatrici in metallo sono ingombranti e non sono bellissime da vedere, ma le loro caratteristiche sono impareggiabili.

Bisogna sapere altro prima di scegliere l’affettatrice domestica?

In effetti sì.

Controlla sempre la potenza di cui è dotata questo strumento.

E perché?

Perché più potente sarà l’affettatrice e più sarà veloce a tagliare gli alimenti.

E devo dirti anche un’altra cosa.

Non farti ingannare dai Watt di ciascun modello.

Pensa che ci sono affettatrici dotate di un wattaggio identico ma – nonostante ciò – non offrono le stesse prestazioni.

Sai perché succede questo?

Perché alcuni modelli non riescono a sviluppare correttamente il proprio potenziale e causano qualche problema.

Ma è una problematica che affligge principalmente i modelli economici.

Mi raccomando.

Prima di scegliere l’affettatrice considera:

  • Il design
  • La potenza

Ma non finisce qui.

Affettatrici Domestiche Consigli o Quelle Professionali?

Il mercato delle affettatrici è sterminato.

I modelli si differenziano per:

  • Caratteristiche
  • Modalità d’utilizzo
  • Costo

Ma se vogliamo dirla tutta, questi strumenti si possono suddividere in 3 grandi gruppi:

  1. Affettatrici domestiche
  2. Affettatrici semi-professionali
  3. Affettatrici professionali

Cominciamo con il parlare delle affettatrici domestiche.

Ti suggerisco di prendere un modello appartenente a questa categoria se vuoi un prodotto che puoi disporre comodamente in cucina e facile da utilizzare.

Niente fronzoli.

Queste affettatrici compiono il loro dovere alla perfezione.

Come riconosci un’affettatrice domestica?

Ci sono un paio di punti ricorrenti.

Quali sono?

Eccoli:

  1. Motore da 150 Watt (circa)
  2. Il corpo fatto in alluminio (oppure un mix tra plastica e ferro)

Dopo le affettatrici domestiche, ci sono quelle semi-professionali.

E credimi.

Queste sono le più vendute in assoluto.

Perché?

Perché sono efficienti, hanno delle ottime prestazioni ed il loro costo non è elevato.

Ma c’è dell’altro.

Questi modelli tagliano più velocemente.

Questo vuol dire anche che si rovinano più velocemente.

Quindi necessitano di una maggiore manutenzione.

Ora lascia che ti parli delle affettatrici professionali.

Questi strumenti sono un mix perfetto tra materiali pregiati ed accessori all’avanguardia.

Ma fa attenzione.

Se hai intenzione di acquistare uno strumento del genere per un uso sporadico, lascia stare.

Ti conviene comprare un modello professionale se vuoi usarlo in un negozio (o se vuoi qualche consiglio per ottenere il meglio da questo prodotto dai un’occhiata all’articolo su come si usa l’affettatrice), una bottega oppure in un’attività in cui questa affettatrice dovrà lavorare per molte ore durante il giorno.

Il costo è certamente più alto rispetto a quello delle affettatrici domestiche e delle semi-professionali.

Ma questi sono dei veri gioielli del settore.

Ah, quasi dimenticavo.

Questo genere di affettatrici sono riconoscibili per via delle loro dimensioni (ed un peso notevole).

Posizionarle o spostarle in casa può essere un vero problema.

Perché Conviene Acquistare un’Affettatrice

Questo strumento è un grande investimento per risolvere molti problemi in cucina.

Ma aspetta.

Prima di lanciarti a capofitto ed acquistare un modello, ho degli altri affettatrice consigli.

Se stai per acquistare la tua prima affettatrice in assoluto, orientati verso un modello di fascia media.

Si tratta di macchinari non troppo grandi e con delle buone prestazioni.

Le affettatrici semi-professionali pesano circa 10 chili e sono solide e resistenti.

E poi – anche se non le usi spesso – fanno alla perfezione il loro dovere senza il bisogno di un’eccessiva manutenzione.

Tieni sempre a mente il budget che hai a disposizione ed assicurati che il modello che ti interessa abbia un livello di sicurezza elevato.

Perché?

Perché questi sono pur sempre degli accessori pericolosi che se utilizzati in modo improprio possono causare parecchi danni.

A questo proposito voglio dirti una cosa.

I modelli più recenti sono dotati di sistemi di sicurezza molto avanzati.

Voglio dirti un’altra cosa.

Controlla che l’affettatrice che vuoi abbia dei piedini in gomma: in questo modo avrà sempre un’ottima stabilità, ma al tempo stesso potrà essere spostata dove desideri.

Ma mi raccomando.

Non scegliere un prodotto che sacrifica la sicurezza che ti promette risultati eccezionali ad un prezzo basso.

La qualità si paga sempre.

Una buona affettatrice è un investimento che dura nel tempo e migliorerà radicalmente la tua vita in cucina.

Leggi anche  Come Si Usa L'Affettatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *